LES SONORITE'ES DE LA COULEUR - LE SONORITA' DEL COLORE


Search events from
   
to
   
Filter results


May 2016

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4

    



Members' event / Exhibitions
BOUTIQUE AGATHA RUIZ DE LA PRADA, PARIS, 22 February - 15 March 2013
LES SONORITE'ES DE LA COULEUR - LE SONORITA' DEL COLORE
Sarà la stilista Agatha Ruiz De La Prada ad inaugurare a Parigi la personale di Corrado De Meo (venerdì 22 febbraio, dalle ore 18 alle 21), il designer del gioiello contemporaneo, presso ...

Designers
De Meo Corrado

 

Sarà la stilista Agatha Ruiz De La Prada ad inaugurare a Parigi la personale di Corrado De Meo (venerdì 22 febbraio, dalle ore 18 alle 21), il designer del gioiello contemporaneo, presso la galleria-negozio della prestigiosa casa di moda internazionale, con la mostra “Les sonoritèes du la couleur” (Le Sonorità del Colore), fino al 15 marzo, in 9 rue de Guénégaud 75006 (quartiere di Saint Germain). E' la prima volta che un artista di gioielli italiano espone presso il negozio della famosa maison spagnola: un incontro, quello tra la stilista e il designer, suggellato dalla passione per la moda, i suoi volumi ed i colori.

L'esposizione di De Meo presenta 30 gioielli-scultura, pezzi unici non riproducibili disegnati e realizzati dal designer appositamente per la mostra, alcuni dei quali impreziositi da trame di tessuto, in una trait d' union ideale tra il lavoro del designer di gioielli e la stilista di moda. La mostra dedicata al colore e alle sue vibrazioni è un vero e proprio omaggio alla stilista che da sempre utilizza i cromatismi per caratterizzare le proprie collezioni. In occasione della mostra il designer ha inoltre ideato e creato tre istallazioni, tre “maxi – Brooches” che riproducono nel dettaglio tre delle spille in esposizione.

De Meo, che vive e lavora a Livorno, dal 2007 è presente con due pezzi - un bracciale ed una collana – nella collezione permanente del Museo degli Argenti di Palazzo Pitti a Firenze, nella sezione dedicata al gioiello contemporaneo. I suoi gioielli, creati con materiali che spaziano dall'oro all'argento - rifiniti da sofisticate tecniche di ossidatura, fino ad approdare a sofisticate strutture di carta dipinta - colpiscono per le loro dimensioni scultoree e sono famosi per spiazzare il fruitore grazie alla loro inaspettata leggerezza.

Volutamente provocatorie, le opere dell'artista, spiccano per un'attenzione particolare verso i volumi che fanno pensare ad oggetti estremamente pesanti, idea che si dissolve non appena vengono indossati rivelandone l'inaspettata leggerezza, resa possibile grazie alla tecnica usata dal designer e di cui è pioniere in Italia.

“I vestiti di Agatha ed i miei gioielli – ha spiegato il designer italiano – hanno la medesima intensità “vitale”. Agatha si esprime attraverso l'uso armonico di tessuti dai colori accesi, mentre io lavoro sul dialogo tra colore e forma, armonizzando il passaggio tra l emozione visiva evocata dal colore e le sue vibrazioni, fino ad arrivare alla sua concretizzazione nella 'forma – gioiello' finale”.

Current events


Agc event / Exhibitions
Cisano San Felice del Benaco, 20 March 2016 - 20 November 2019
PERMANENT COLLECTION COMINELLI FOUNDATION
Cominelli Foundation hosts 75 international artists representing contemporary jewelery world. List the names of the artists in Permanent Collection. ADREAN BLOOMARD, AGNES LARSSON...
Cominelli Foundation hosts 75 international artists representing contemporary jewelery world.
List the names of the artists in Permanent Collection.

ADREAN BLOOMARD, AGNES LARSSON, ALBA POLENGHI LISCA, AMIRA JALET, BABETTE VON DOHNANYI, BARBARA PAGANIN, BARBARA UDERZO, BEATE EISMANN, BERNHARD STIMPFL-ABELE, CARLA RICCOBONI, CAROLE DELTENRE CATARINA HALLZON, CHIARA SCARPITTI, CORRADO DE MEO, DANA HAKIM, DIANA DUDEK, DONNA BRENNAN, EIKO NAKAHARA, ELISABETTA DUPRÉ, EMANUELA DEYANOVA RAMJULI, EUGENIA INGEGNO, FABRIZIO TRIDENTI, FARRAH AL-DUJAILI, FRANCESCA ANTONELLO, FRANCINE SCHLOETH, GIANCARLO MONTEBELLO, GIGI MARIANI, GIORGIO VIGNA, GIOVANNI SICURO, GISBERT STACH, GIULIA SAVINO, HADAS LEVIN, HEEJIN HWANG, HEIDEMARIE HERB, ISABELL SCHAUPP, JESSICA TURRELL, JIE SUN, JIMIN KIM, JOOHEE HAN, JUDY MCCAIG, KADRI MALK, KAORI JUZU, KATRIN SPRANGER, KAZUMI NAGANO, LIANA PATTIHIS, MAKOTO HIEDA, MARCO MINELLI, MARGHERITA DE MARTINO NORANTE, MARIA ROSA FRANZIN, MARTA HRYC, MAURIZIO STAGNI, MEIRI ISHIDA, MI-MI MOSCOW, MICHELLE TAYLOR, NIKOLAI BALABIN, PATRIZIA BONATI, RITA MARCANGELO, ROSSELLA TORNQUIST, SAM THO DUONG, SANNA SVEDESTEDT, SATOMI KAWAI, SEULGI KWON, SHU-LIN WU, SILKE TREKEL, SIMONE GIESEN, SUNGHO CHO, SUZANNE BEAUTYMAN, TAMARA GRÜNER, TRINIDAD CONTRERAS, ULI RAPP, YU HIRAISHI, YUKI SUMIYA, VIVI TOULOUMIDI

Members' event / Exhibitions
MILANO, 2 April - 12 September 2016
BRILLIANT! I FUTURI DEL GIOIELLO ITALIANO
In occasione della XXI Esposizione Internazionale, la Triennale di Milano presenta la mostra dal titolo “Brilliant! I futuri del gioiello contemporaneo”. a cura di Alba Cappellieri ...

Designers
Montebello GianCarlo

 

In occasione della XXI Esposizione Internazionale, la Triennale di Milano presenta la mostra dal titolo “Brilliant! I futuri del gioiello contemporaneo”.

a cura di Alba Cappellieri

I gioielli selezionati sono emblematici dei futuri scenari del gioiello italiano, definiti da: Manifattura Mirabile, Bellezza Quotidiana, Avant Craft, Tecnologie Preziose e Creatività Collettiva. Protagonista è il collier, il gioiello più rappresentativo dell'arte orafa italiana.

La mostra vuole evidenziare tanto la vocazione manifatturiera quanto l'innovazione tecnologica nella produzione orafa italiana contemporanea e gli innesti con discipline diverse. Emerge un pluralismo di linguaggi, di sperimentazione e ricerca, dall'alta gioielleria alle nuove tecnologie indossabili e interattive.

Opere di Antonini, Giampaolo Babetto, Giampiero Bodino, Buccellati, Bulgari, Margherita Burgener, Fabio Cammarata, Monica Castiglioni per Bijouet, Chantecler, Roberto Coin, Crivelli, Riccardo Dalisi, Damiani, De Simone, Sandra di Giacinto, Gianfranco Ferré, Forevermark Italia, Emma Francesconi, Roberto Giannotti, Stefan Hafner, Alba Polenghi Lisca, Liverino 1894, Stefania Lucchetta, Giulio Iacchetti per Maison 203, Manuganda, Stefano Marchetti, Marco Bicego, Marni, Mattia Cielo, Mattia Mazza, Mattioli, Mimi, Misis, Giancarlo Montebello, Moschino, Barbara Paganin, Pasquale Bruni, Francesco Pavan, Percossi Papi, Gaetano Pesce, Franco Pianegonda, Pomellato, Carla Riccoboni, Sanlorenzo, Santagostino, Sharra Pagano, Vendorafa, Vhernier, Francesca Villa, Vinaya, Giorgio Visconti, Graziano Visintin.

Members' event / Exhibitions
Milano, 2 April - 30 September 2016
W. Women in Design
W. Women in Design a cura di Silvana Annicchiarico Il TDM ogni anno ripercorre la storia del Design italiano da una prospettiva diversa, da un'angolazione diversa, da una domanda dive...
W. Women in Design
a cura di Silvana Annicchiarico

Il TDM ogni anno ripercorre la storia del Design italiano da una prospettiva diversa, da un'angolazione diversa, da una domanda diversa.
C'è stato l'anno in cui abbiamo interrogato il design dal punto di vista delle diverse possibilità di produzione dalla grande serie al pezzo unico, un altro anno dal punto di vista dei capitani coraggiosi, un altro anno ancora in funzione delle grandi crisi che hanno attraversato il Novecento.
Quest'anno ho scelto di osservare il design italiano alla luce di uno dei nodi più delicati, più problematici, ma anche più stimolanti e suggestivi che è la questione del GENERE.
L'idea che il genere non sia più solo un dato biologico e naturale, ma una questione culturale apre interessanti prospettive anche per quello che potrà diventare il design dopo il design.
Ma per affrontare in modo oggettivo ed equilibrato le questioni di gender legate al design è necessario affrontare preliminarmente la grande rimozione operata dal Novecento nei confronti del genere femminile.
Il design italiano nel Novecento è stato un design patriarcale. Lo è stato oggettivamente. Le storie del design riconoscono, se va bene nel migliore dei casi, una decina di esempi laddove questa edizione del TDM ne documenta centinaia e centinaia.
Sono una presenza quantitativamente e qualitativamente rilevante che è stata brutalmente nascosta, rimossa e marginalizzata.
W. Women in Design vuole essere una risposta a questa rimozione. Non un risarcimento, ma una rimessa in equilibrio. Un resettare lo scenario per entrare nel nuovo territorio del gender avendo alle spalle una storia limpida e senza fantasmi nascosti.

Partecipano quest'anno alla mostra i lavori di:
Silvia Beccaria
Elisabetta Duprè
Chiara Scarpitti
Barbara Uderzo
Luciana Massironi


Orari di apertura
Martedì - Domenica
10.30 - 20.30

Dove
Palazzo della Triennale, Milano

Members' event / Exhibitions
MILANO, 2 April 2016 - 19 February 2017
"W. Woman in Italian Design"
On the occasion of the XXI International Exposition, Triennale Design Museum presents its Ninth Edition named “W. Women in Italian Design”. Curated by Silvana Annicchiarico, with insta...

Designers
Massironi Luciana

 

On the occasion of the XXI International Exposition, Triennale Design Museum presents its Ninth Edition named “W. Women in Italian Design”.

Curated by Silvana Annicchiarico, with installation design by Margherita Palli

Members' event / Exhibitions
2 April 2016 - 19 February 2017
W Women in Italian Design
Nona edizione del Design Museum curata da Silvana Annicchiarico. Sono indagati la diversa qualità della progettazione delle donne e le grandi sfide che il nuovo concetto di genere pone a...
Nona edizione del Design Museum curata da Silvana Annicchiarico.
Sono indagati la diversa qualità della progettazione delle donne e le grandi sfide che il nuovo concetto di genere pone al design.

Members' event / Exhibitions
Padova, 13 May - 26 June 2016
ORI-ENTAMENTI e altro
In esposizione una selezione di opere di quattro artisti padovani, quattro diverse personalità con sviluppi artistici differenti tra loro: Giorgio Cecchetto, Fernanda Duso, Simonetta Giac...

Designers
Giacometti Simonetta

 

In esposizione una selezione di opere di quattro artisti padovani, quattro diverse personalità con sviluppi artistici differenti tra loro: Giorgio Cecchetto, Fernanda Duso, Simonetta Giacometti e Bernadetta Ostani.
La loro produzione artistica rappresenta quattro distinte interpretazioni dell'oreficeria, accomunate tutte dalla frequentazione dell'Istituto Pietro Selvatico di Padova, ove, sebbene in momenti differenti gli artisti hanno tratto gli insegnamenti dei principi di gioielleria contemporanea.
Il titolo della mostra - Ori entamenti e altro - cela un gioco lessicale che permette di intuire e supporre quanto viene esposto all'Oratorio di San Rocco, sede museale cinquecentesca della città di Padova.
Si tratta di gioielli in oro, ma non solo. Materiali diversi (argento, rame, acciaio, bronzo, ceramica raku, plastica, legno) compongono infatti oltre un centinaio di creazioni di gioielleria a cui sono affiancati manufatti di oggettistica, piccole sculture, creati dagli stessi orafi.

Giorgio Cecchetto, uno degli esponenti della Scuola orafa padovana, è autore noto e affermato nel panorama italiano ed internazionale. In tale collettiva presenta opere inedite che rompono con la sua precedente produzione artistica. Egli ha tratto ispirazione dal simbolo della Croce e dei suoi elementi che diventano, nelle proprie creazioni, voce e 'preghiera laica', una riflessione sul tempo e sulla condizione umana nella sua totalità, fragilità e imprevedibilità, una ricerca intima e solitaria al di fuori del contesto formativo omogeneo degli esordi.

Fernanda Duso, artista che per anni si dedica alla pittura e grafica, negli ultimi tempi si è rivolta allo studio delle arti orafe da cui è scaturita una serie di gioielli e ciotole che utilizzano tecniche quali il Mokumé che le permette un lavoro d'incisione sulle superfici metalliche piane, lavoro dalla ricercata semplicità formale, in rare occasioni legato a modalità figurative. Sovente le opere dell'artista si focalizzano su relazioni dialettiche tra pieni e vuoti, concavità e convessità.

Simonetta Giacometti presenta il lavoro degli ultimi otto anni durante i quali non si è mai fermata e stancata nello sperimentare: dall'essenziale minimalista al lussureggiante neo barocco, attraverso l'ampio utilizzo di materiali quali plastiche di riciclo, fascette di cablaggio, guaine termorestringenti, gusci d'uovo e tessuti. I gioielli a cui l'artista ha dato vita sono spesso esempio di metamorfosi, opere in divenire come i bracciali che diventano collane.

Bernardetta Ostani nelle sue opere concilia la personale ricerca da architetto con quella da artista, attraverso l'utilizzo di forme geometriche. Lavora con smalto, rame e pietre legate al passato, dando così nuova vita e rinascita a vecchi gioielli di famiglia. Ogni pezzo è una fonte di ispirazione, una scelta tematica, basata su stati d'animo ed esperienze del vissuto.

Mostra a cura di Mirella Cisotto Nalon

Gli artisti durante il periodo della mostra saranno a disposizione per accompagnare i visitatori tutti i mercoledì e venerdì pomeriggio dalle 15.30 alle 19.
In caso di imprevisti il calendario potrà subire dei cambiamenti che verranno segnalati in padovacultura.it

Informazioni
Ingresso libero
orario 9.30 – 12.30, 15.30 – 19.00, chiuso i lunedì non festivi

Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
tel. 049/8204563, 049 8753981
serviziomostre@comune.padova.it
See more at: www.padovacultura.it

Members' event / Awards
ROMA, 20 - 29 May 2016
Gioiello in Arte
Gioiello in Arte - La Roma del Bernini La manifestazione è stata insignita della MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Il concorso e il catalogo presentati in anteprima alla sta...

Designers
NALJ JEWELS ANNALISA MIRIZZI E MIMMO DEMATTIA

 

Gioiello in Arte - La Roma del Bernini

La manifestazione è stata insignita della
MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Il concorso e il catalogo presentati in anteprima alla stampa il 19 Maggio alle ore 17
nella sala mostre e convegni presso Gangemi Editore in Via Giulia 42

La suggestiva cornice della Chiesa di S. Eligio degli Orefici ha ospitato la premiazione del Concorso Internazionale gioielloinarte La Roma del Bernini. La serata si è svolta tra la commozione e lo stupore dei premiati all'insegna del confronto, dell'amore per l'arte e della giovialità. Il lungo e impegnativo lavoro di preparazione, selezione e organizzazione è stato ripagato dal calore di tutti gli intervenuti.

NALJ JEWELS ANNALISA MIRIZZI E MIMMO DEMATTIA partecipano alla mostra.

info: http://www.universitadegliorefici.it

Members' event / Exhibitions
myday-byday, Roma, 23 - 29 May 2016
Gioielli in transito....da Barcellona a Roma
Gioielli in transito....da Barcellona a Roma Mydaybyday, via luca della robbia, 76 Roma Esibizione di quattro artisti da Barcellona Idili Joies-Irene Carrera - Raimon Alzamora - Silvi...
Gioielli in transito....da Barcellona a Roma

Mydaybyday, via luca della robbia, 76 Roma
Esibizione di quattro artisti da Barcellona Idili Joies-Irene Carrera - Raimon Alzamora - Silvia Casas, che per una settimana saranno a confronto con le loro creazioni.
Gli artisti, con linguaggi a tratti diversi fra di loro, sono accomunati da un un'unica passione che li porta definire una collezione fresca lineare e colorata di gioiello contemporaneo presentata per la prima volta al pubblico romano.

Other event / Exhibitions
25 May - 27 October 2016
OHMYBLUE a private jewelry collection
** OHMYBLUE JEWELRY COLLECTION on the occasion of the Architecture Biennal of Venice 25 may - 27 november OHMYBLUE is a gallery, a platform, a space that has been conducting since 20...
** OHMYBLUE JEWELRY COLLECTION
on the occasion of the Architecture Biennal of Venice
25 may - 27 november

OHMYBLUE is a gallery, a platform, a space that has been conducting since 2013 a lively discourse on contemporary jewelry and design focusing on the activation of emotion as the source of thought. In 1974 Goffredo Parise wrote an essay in which he spoke of the importance of buying an object because the quality of its matter and its form in space excites us: OHMYBLUE conveys this idea.
As the unique reality in the field in the city of Venice, on the occasion of the Biennale 2016, OHMYBLUE will exhibit, among others, the pieces of its personal collection throughout the duration of the event (25th May to 27th November).

Artists:
Akiko Kurihara,
Amy Tavern,
Ana Hagopian,
Anna Norrgrann,
Babette von Dohnanyi,
Catalina Brenes Orfebre,
Chiara Scarpitti,
Denise J. Reytan,
Isabel Dammermann,
Izabella Petrut,
Liisa Hashimoto,
Livia Lazzari,
Nora Rochel,
ORAÏK,
Ute Decker,
Ute Kolar,
Yoko Takirai.

at OHMYBLUE Gallery
San Polo, 2865, Venezia, VE, Italia
Venezia, Veneto 30125
info: http://www.ohmyblue.com

Members' event / Exhibitions
Venezia, 26 May - 26 June 2016
Adornment - The shape of wearable art
Adornment - The shape of wearable art Galleria Venice in a Bottle, Venezia dal 25 maggio al 26 giugno In esposizione gioielli delle collezioni PEARL-CELAIN (porcellana, oro) e GOT...

Designers
Ghilardi Eleonora

 

Adornment - The shape of wearable art

Galleria Venice in a Bottle, Venezia
dal 25 maggio al 26 giugno

In esposizione gioielli delle collezioni PEARL-CELAIN (porcellana, oro) e GOTHAM (cemento, resine, pigmenti, rame, acciaio), di Eleonora Ghilardi.

La mostra espande così i confini fluidi e ampi dell'arte da indossare, ricercando il significato originario dell'ornamento quale simbolo di profonda identificazione e appartenenza, a livello sociale e spirituale, a una comunità specifica. In particolare quest'anno sono stati selezionati quei pezzi che per forma, design e uso sapiente del materiale, sfidano il convenzionale spazio di vestibilità per oltrepassarlo ed entrare in dialogo con il corpo in una modalità inaspettata, capace di svelare nuovi sensi e significati legati all'identità dell'individuo, in quanto essere singolo o inserito nella collettività.

In mostra saranno esposti 14 tra artisti e designer del gioiello internazionale: Rosalba Balsamo, Florence Croisier, Clara del Papa, Marion Delarue, Eleonora Ghilardi, Elie Hirsch, Florence Jaquet, Laberintho, Chiara Lucato, Letizia Maggio, Paola Mirai, Ōki Izumi, Nazan Pak e Caterina Zanca.

info evento:
http://www.italiaartmagazine.it/adornment-contemporary-jewelry-exhibition-the-shape-of-wearable-art-25-maggio-26-giugno-2016-venezia/

info Elenora Ghilardi:
www.eleonoraghilardi.com
info@eleonoraghilardi.com

Other event / Exhibitions
Venezia, 26 May - 26 June 2016
Adornment - Contemporary Jewelry Exhibition The shape of wearable art
Adornment - Contemporary Jewelry Exhibition The shape of wearable art MAY 25 – JUNE 26 2016 Venice Adornment-Contemporary Jewelry Exhibition showcases contemporary jewelry and car...
Adornment - Contemporary Jewelry Exhibition
The shape of wearable art

MAY 25 – JUNE 26 2016
Venice

Adornment-Contemporary Jewelry Exhibition showcases contemporary jewelry and carries on reflection and debate on the relationship between the jewel, design and fine art.

Programmed within the largest event on design Design.Ve and curated by Ilaria Ruggiero, the exhibition has been made possible thanks to the support of the prestigious Alchimia - Contemporary Jewellery School and under the patronage of the Associazione Gioiello Contemporaneo.
It will take place at the Gallery Venice in a Bottle from 25 May to 26 June.

Design.Ve is the brainchild of Francesca Giubilei and Luca Berta - independent curators, gallery owners and founders of Veniceartfactory - lives of the contribution of an international scientific committee composed by Joris Montens, Ilaria Ruggiero, Francesca Valente, Nannet van der Kleijn, Micaela Zucconi and benefits from the advice of AtemporaryStudio to offer an unprecedented look on design.
It appears as a diffuse festival where the element of installation, enhanced naturally by urban frame, interacts with a structured exhibition size, and where the traditional craftsmanship meets modern productive experimentation: emerging designers as well as international design brands will carry out the new city map in design Walks Through Venice.

Adornment-Contemporary Jewelry Exhibition represents, within the festival, the section devoted to contemporary jewelry.

With the intention of creating an annual event in Venetian cultural programming, this year's theme is 'The shape of wearable art': a jewel that explores the typical formal boundaries of the body to challenge the mere fit and cross them.

The exhibition expands the fluid and wide boundaries of wearable art, seeking the original meaning of the ornament as a symbol of deep identification and belonging, at the social and spiritual level, to a specific community. Especially this year, pieces were selected for shapes, design and clever use of material, challenging the conventional space of fit to cross it and enter into dialogue with the body in a way that is unexpected, able to unveil new senses and meanings tied to the identity of the individual, as single human being or inserted in the community.

On display will be showcased 14 between artists and designers of international jewel: Rosalba Balsamo, Florence Croisier, Clara del Papa, Marion Delarue, Eleonora Ghilardi, Elie Hirsch, Florence Jaquet, Laberintho, Chiara Lucato, Letizia Maggio, Paola Mirai, Ōki Izumi, Nazan Pak and Caterina Zanca.

The selection is varied, ranging from delicate and minimal creations to sculptures.

With its jewel Florence Croisier draws the body almost as weaving a cloth, proposing a graphic, clean, linear and subtle work thanks to the high quality of the materials used; Florence Jaquet with its Literary Jewels and Chiara Lucato in his collection The Storyteller, intrude into shape to invade the body through stories that are layered in the folds of the paper and in the delicacy of a magic lantern; Elie Hirsch and Ōki Izumi interpret two conceptual opposites of jewel sculpture, the first tied to a primordial era, warm and archetypal, almost tribal, while the second focused on the heavenly purity of geometric and light transparency of glass; Eleonora Ghilardi and Letizia Maggio have different and original visions of the ceramic and porcelain jewelry, which is here interpreted in various forms, styles and techniques; Rosalba Balsamo and Paola Mirai work in a futurist and contemporary direction, experimenting with techniques and materials, and giving priority to plastic and aesthetic design. Marion Delarue develops his research straddling Eastern symbolism and introspection, working on the energy of jewelries and treating them as potential amulets; clean lines and attention to geometry characterize the creations of both Nazan Pak and Caterina Zanca, the first attracted to soft, enveloping shapes, the second dedicated to conceptual and minimal compositions that alternate and play with spaces and materials, emptiness and fullness. The goldsmith tradition finds, finally, new expressive potential in the contemporary creations by Clara del Papa and Laberintho, whose jewelry echoing styles of past epochs.

The prestigious Florentine contemporary jewelry school ALCHIMIA bride this project since the beginning and supports its realization. The idea is to enhance a new look on the field of contemporary jewelry in order to highlights, in addition to purely formal research, the desire for a re - appropriation of those symbolic and anthropological values that the jewel has always had since the ancient times of its origins.

Lucia Massei, Director of the school, says, talking about the jewel: "the jewel represents the gift par excellence. It is one of the oldest responses to an aesthetic and emotional human impulse; it has a special potentiality of communication, and allows to better define the identity of the wearer within a social context.”

ALCHIMIA presents, on this occasion, a summary of the final work of 6 students who have recently received a Master of Fine Arts degree in Jewellery and Body Ornament: Daria Borovkova, Enrica Prazzoli, Lavinia Rossetti, Federica Sala, Giulia Savino e María Ignacia Walker Guzmán.

The use of experimental techniques and unusual materials as well as both formal and aesthetic philosophical research, enhance the expressive and communicative potential of these works. From the socio-cultural investigation made by Daria Borovkova to the futuristic vision of Enrica Prazzoli, the jewel finds new lives and expressions: the research on memory and belonging conduced by Lavinia Rossetti is alternated with the more introspective and psychological approach of Federica Sala.
Giulia Savino, in her necklaces, offers a representation of identity linked to the mapping of spaces and psyches, while María Ignacia Walker Guzmán is committed to a mystical and alchemical study on the body.

The exhibition will open on May 26 at 19.00, while on May 25 the Design.Ve initiative will officially open with a press preview over the day at Palazzo Loredan from 11.00 to 17.00 and an opening cocktail from 19.00 to 21.00.

Adornment - Contemporary Jewelry Exhibition
The shape of wearable art

Venice in a Bottle
Castello1794
30122 Venice

May 25 – June 26, 2016
From Monday to Sunday 10.00 – 20.00
Opening Thursday, May 26, 2016 at 19.00

May 25 from 11.00 to 17.00 – DESIGN. VE Press Preview
May 25 from 19.00 to 21.00 – DESIGN. VE Official Opening

Palazzo Loredan
Campo Santo Stefano
San Marco 2945
30124, Venice

For further information and high resolution images:

Ilaria Ruggiero
adornmentexhibition@gmail.com
Ph: 39 347 93 963 000

Organization and production

Ilaria Ruggiero | Claudia Capodiferro

INITIATIVE REALIZED WHITIN THE RPOGRAM OF DESIGN.VE

Design fringe festival dedicated to the contemporary and international cutting-edge design scene, presented on the occasion of the Venice Architecture Biennale 2016.

Members' event / Exhibitions
Pavia, 27 May 2016 - 4 June 2018
MO+MO art and design
Mo+Mo disegni e sculture di Carlo Mo gioielli della figlia Francesca Venerdì 27 maggio alle ore 17,00, presso il Salone Teresiano della Biblioteca di Pavia, sarà inaugurata la mostra...

Designers
Mo Francesca

 

Mo+Mo
disegni e sculture di Carlo Mo gioielli della figlia Francesca

Venerdì 27 maggio alle ore 17,00, presso il Salone Teresiano della Biblioteca di Pavia, sarà inaugurata la mostra MO+MO, scultura e design a cura di Antonella Campagna e Paola Mo.
Saranno esposti quaranta disegni e studi più una serie di piccole sculture e bozzetti dello scultore Carlo Mo, insieme a una ventina di gioielli d'arte della nota designer Francesca Mo. La mostra resterà aperta fino al 4 di giugno. Orari: da lunedì a venerdì 8.30-18.30 /sabato 8.30-13.30 ingresso libero.

MO + MO è l'antica “arte di bottega” rinascimentale. Esiste uno stretto anzi strettissimo legame tra scultura, pittura e design da sempre. Spesso s'intersecano, anzi, un tempo, il confine era per nulla segnato. Ed è proprio seguendo questo filo che è nata questa mostra. Padre e figlio collaboravano, ognuno nei propri campi, alla realizzazione di oggetto nel tempo della bottega e non della loro vita. Dunque una mostra antica in uno dei luoghi d'incanto d'Italia: il Salone Teresiano custodito, come incastonato, tra le mura di una delle più antiche e prestigiose università.

È una mostra caleidoscopica dove il probabile diviene improbabile e il suo contrario. Microfusioni in acciaio delle grandi sculture di Mo in giro per il mondo vicino a orecchini fatti sabbia già esposti al Poldi Pezzoli. Disegni su carta fatta a mano accanto a pietre riparate con lamine d'oro e omini che vi si arrampicano. Piccolissimi libri che divengono gioielli e cavatappi che sono bozzetti di sculture. Un anello che ti dice “yes or no” e un San Giorgio che uccide il Drago e insieme si trasformano. Un Luna Park dell'arte giocato sul filo dell'equilibrio della forma e della poesia. E, perché no, un dialogo silenzioso tra un padre e una figlia.

A presentare la mostra: Mino Milani, l'architetto Filippo Tartaglia e il gallerista Michele Subert.

info: http://www.bibliotecauniversitariapavia.it/bu/index.php?it/22/eventi/200/momo-scultura-e-design

Next events


Members' event / Exhibitions
Favignana, 4 - 27 June 2016
Dal mare e per il mare
“Dal mare e per il mare” Partecipano le socie: Elenora Ghilardi e Francesca Mò. Esposizione di gioiello contemporaneo di Simone Vera Bath, Luisa Bruni, Laura Contri, Eleonora Ghilard...

Designers
Ghilardi Eleonora, Mo Francesca

 

“Dal mare e per il mare”
Partecipano le socie: Elenora Ghilardi e Francesca Mò.

Esposizione di gioiello contemporaneo di Simone Vera Bath, Luisa Bruni, Laura Contri, Eleonora Ghilardi, ManuMara, Mire', Francesca Mo, Ivana Riggi, Laura Volpi.
A cura di Silvia Tardy.

Dal 4 al 27 giugno 2016
Cave Bianche Hotel
Favignana

Dal 4 al 27 giugno 2016 il Cave Bianche Hotel di Favignana ospita “Dal mare e per il mare” mostra “preziosa” dedicata al gioiello contemporaneo nata da un progetto di Silvia Tardy. L'esposizione proporrà le creazioni di otto artisti e designer di fama internazionale che dal mondo marino traggono ispirazione o ne utilizzano i materiali: Simone Vera Bath, Luisa Bruni, Laura Contri, Eleonora Ghilardi, ManuMara, Mire', Francesca Mo, Ivana Riggi, Laura Volpi.
Collane di perle e legno o sinuose come le onde, anelli che avvolgono il dito come un polpo o che contengono sabbia fine e frammenti di conchiglie, orecchini lievi come le meduse o che riprendono le forme stilizzate di piccoli pesciolini, e poi pietre, vetro e altri materiali naturali: molteplici linguaggi stilistici accomunati da grandi capacità tecniche e ideative. La particolarità e la bellezza dell'Hotel Cave Bianche, unitamente alla sua vocazione sostenibile e al suo perfetto inserimento nell'habitat naturale, hanno inoltre suggerito la creazione di un contest creativo: ogni artista realizzerà e presenterà un gioiello che lo interpreti esprimendone i valori. Le immagini delle singole realizzazioni, tutte acquistabili così come i gioielli esposti, saranno pubblicate sulla pagina FB e i visitatori del Social , così come gli ospiti del Cave Bianche, potranno esprimere le loro opinioni.

L'ideatrice
Silvia Tardy, titolare della galleria Internocortile di Torino, si occupa da anni di ricerca nell'ambito dell'arte contemporanea e realizza in particolare esposizioni di gioiello contemporaneo e design autoprodotto, nella convinzione che l'armonia fra elementi naturali e fra forme e materiali sia un elemento fondante del benessere individuale, principio ispiratore della filosofia del Cave Bianche Hotel.

La location
Dal cuore della calcarenite nasce il Cave Bianche Hotel, testimonianza autentica della cultura isolana e voce di un nuovo concetto di architettura che fa dell'eco-design la sua ispirazione. Dalla sottrazione della materia, dal gioco dei contrasti e dalla loro giustapposizione prende forma un solido complesso geometrico che promuove il rispetto per ambiente e natura a sue linee guida.
A disposizione in questo spazio, dove ritrovare la pace interiore e recuperare il piacere semplice di prendersi cura di sé in piena armonia con l'ambiente, 39 stanze, un'ampia piscina immersa in un giardino ipogeo e un Ristorante che celebra i piatti della tradizione gastronomica siciliana, resa contemporanea da tecniche d'avanguardia e dalla costante ricerca del prodotto d'eccellenza.

CAVE BIANCHE HOTEL, Strada Comunale Fanfalo, 91023 Favignana TP, Telefono:0923 925451, www.cavebianchehotel.it

Per informazioni su esposizione e artisti “Dal mare e per il mare”: silvia.tardy@gmail.com; 347 4167555; www.internocortile.it

Agc event / Exhibitions
4 June 2016 - 15 January 2017
DIALOGHI AGC - JJDA Livorno - S. Felice/Benaco - Padova - Casalmaggiore
EXHIBITION 4 - 11 June 2016 Livorno Museo Storia Naturale del Mediterraneo 25 Jun 24 July 2016 Fondazione Cominelli 23 September - 5 November 2016 Padova Oratorio San Rocco 26 ...
EXHIBITION

4 - 11 June 2016 Livorno Museo Storia Naturale del Mediterraneo
25 Jun 24 July 2016 Fondazione Cominelli
23 September - 5 November 2016 Padova Oratorio San Rocco
26 november - 15 January 2017 Casalmaggiore Museo del Bijoux

Past events


Members' event / Exhibitions
MILANO, 20 - 23 May 2016
CHIBIMART - creazioni moda artigiana
NUOVA AREA DESIGN CREAZIONI MODA ARTIGIANA 20-23 maggio 2016 Fieramilanocity, Milano Padiglione 4 - Stand CA03 Ingresso Porta 4 - Colleoni www.eleonoraghilardi.com www.face...

Designers
Ghilardi Eleonora

 

NUOVA AREA DESIGN
CREAZIONI MODA ARTIGIANA

20-23 maggio 2016
Fieramilanocity, Milano

Padiglione 4 - Stand CA03

Ingresso Porta 4 - Colleoni

www.eleonoraghilardi.com
www.facebook.com/EGGhilardiEleonoraCeramicheGioielli
instagram @elevittghi
pinterest ELYVIT

Members' event / Exhibitions
myday-byday, Roma, 13 - 19 May 2016
'Zibaldone 2'
Zibaldone 2 : Roma myday-byday difficile parlare del mio lavoro, da sempre preferisco che le emozioni si insinuino silenziosamente…perché ´l´Arte, a mio avviso e´un mistero. La meta...

Designers
Serenella Dodi

 

Zibaldone 2 : Roma
myday-byday
difficile parlare del mio lavoro, da sempre preferisco che le emozioni si insinuino silenziosamente…perché ´l´Arte, a mio avviso e´un mistero.
La metafora che posso fare a proposito dei miei diari, creati nell´arco di un anno e mezzo nel mio soggiorno a Münster? Un lungo fiume di emozioni.
Andavo in centro a vagabondare e prendevo cataloghi da alcune gioiellerie e negozi vari, attratta dalla carta....e da li´cominciavo...sovrapponevo, coprivo, incollavo...un rito giornaliero, aspettando che le pagine asciugassero, smaniando per non perdere il filo dei pensieri.....e al mattino cominciava una nuova avventura ,portandosi appresso nella concentrazione, quello che mi circondava, ma non solo.
Microcosmo uguale Macrocosmo, da sempre un´ossessione, cercando ponti per toccare per pochi istanti, quell´Infinito di cui facciamo parte.
Materia che scivola e si compone e ci indica via sconosciute.
Credo che, pur lavorando con diversi medias, che reputo tutti validi strumenti....niente come la pittura, ha il potere, senza escamotages, di arrivare nel profondo dell´inconscio.
E comunque, non la dimensione, non i materiali, devono avere preponderanza su quello che si vuole esprimere.
Altro non posso dire, non e´un caso che uso simboli , forme, colori.... poiche´in molti casi la parola non e´sufficiente.
Quindi dipingo, dipingo dipingo !
Serenella Dodi

Members' event / Exhibitions
Ziano PIacentino, 8 - 22 May 2016
Gioielli in Fermento 2016
Gioielli in Fermento exhibition project and Award - 6th edition : http://klimt02.net/events/exhibitions/gioielli-fermento-2016-torre-fornello
Gioielli in Fermento exhibition project and Award - 6th edition :

http://klimt02.net/events/exhibitions/gioielli-fermento-2016-torre-fornello

Next event
4 June 2016 - 15 January 2017
 
DIALOGHI AGC - JJDA Livorno - S. Felice/Benaco - Padova - Casalmaggiore
 
 
 
Read more