Events June 2018


Search events from
   
to
   
Filter results


June 2018

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7

    



Current events


Agc event / Exhibitions
Cisano San Felice del Benaco, 20 March 2016 - 20 November 2019
PERMANENT COLLECTION COMINELLI FOUNDATION
Cominelli Foundation hosts 75 international artists representing contemporary jewelery world. List the names of the artists in Permanent Collection. ADREAN BLOOMARD, AGNES LARSSON...
Cominelli Foundation hosts 75 international artists representing contemporary jewelery world.
List the names of the artists in Permanent Collection.

ADREAN BLOOMARD, AGNES LARSSON, ALBA POLENGHI LISCA, AMIRA JALET, BABETTE VON DOHNANYI, BARBARA PAGANIN, BARBARA UDERZO, BEATE EISMANN, BERNHARD STIMPFL-ABELE, CARLA RICCOBONI, CAROLE DELTENRE CATARINA HALLZON, CHIARA SCARPITTI, CORRADO DE MEO, DANA HAKIM, DIANA DUDEK, DONNA BRENNAN, EIKO NAKAHARA, ELISABETTA DUPRÉ, EMANUELA DEYANOVA RAMJULI, EUGENIA INGEGNO, FABRIZIO TRIDENTI, FARRAH AL-DUJAILI, FRANCESCA ANTONELLO, FRANCINE SCHLOETH, GIANCARLO MONTEBELLO, GIGI MARIANI, GIORGIO VIGNA, GIOVANNI SICURO, GISBERT STACH, GIULIA SAVINO, HADAS LEVIN, HEEJIN HWANG, HEIDEMARIE HERB, ISABELL SCHAUPP, JESSICA TURRELL, JIE SUN, JIMIN KIM, JOOHEE HAN, JUDY MCCAIG, KADRI MALK, KAORI JUZU, KATRIN SPRANGER, KAZUMI NAGANO, LIANA PATTIHIS, MAKOTO HIEDA, MARCO MINELLI, MARGHERITA DE MARTINO NORANTE, MARIA ROSA FRANZIN, MARTA HRYC, MAURIZIO STAGNI, MEIRI ISHIDA, MI-MI MOSCOW, MICHELLE TAYLOR, NIKOLAI BALABIN, PATRIZIA BONATI, RITA MARCANGELO, ROSSELLA TORNQUIST, SAM THO DUONG, SANNA SVEDESTEDT, SATOMI KAWAI, SEULGI KWON, SHU-LIN WU, SILKE TREKEL, SIMONE GIESEN, SUNGHO CHO, SUZANNE BEAUTYMAN, TAMARA GRÜNER, TRINIDAD CONTRERAS, ULI RAPP, YU HIRAISHI, YUKI SUMIYA, VIVI TOULOUMIDI

Members' event / Exhibitions
Pavia, 27 May 2016 - 4 June 2018
MO+MO art and design
Mo+Mo disegni e sculture di Carlo Mo gioielli della figlia Francesca Venerdì 27 maggio alle ore 17,00, presso il Salone Teresiano della Biblioteca di Pavia, sarà inaugurata la mostra...

Designers
Mo Francesca

 

Mo+Mo
disegni e sculture di Carlo Mo gioielli della figlia Francesca

Venerdì 27 maggio alle ore 17,00, presso il Salone Teresiano della Biblioteca di Pavia, sarà inaugurata la mostra MO+MO, scultura e design a cura di Antonella Campagna e Paola Mo.
Saranno esposti quaranta disegni e studi più una serie di piccole sculture e bozzetti dello scultore Carlo Mo, insieme a una ventina di gioielli d'arte della nota designer Francesca Mo. La mostra resterà aperta fino al 4 di giugno. Orari: da lunedì a venerdì 8.30-18.30 /sabato 8.30-13.30 ingresso libero.

MO + MO è l'antica “arte di bottega” rinascimentale. Esiste uno stretto anzi strettissimo legame tra scultura, pittura e design da sempre. Spesso s'intersecano, anzi, un tempo, il confine era per nulla segnato. Ed è proprio seguendo questo filo che è nata questa mostra. Padre e figlio collaboravano, ognuno nei propri campi, alla realizzazione di oggetto nel tempo della bottega e non della loro vita. Dunque una mostra antica in uno dei luoghi d'incanto d'Italia: il Salone Teresiano custodito, come incastonato, tra le mura di una delle più antiche e prestigiose università.

È una mostra caleidoscopica dove il probabile diviene improbabile e il suo contrario. Microfusioni in acciaio delle grandi sculture di Mo in giro per il mondo vicino a orecchini fatti sabbia già esposti al Poldi Pezzoli. Disegni su carta fatta a mano accanto a pietre riparate con lamine d'oro e omini che vi si arrampicano. Piccolissimi libri che divengono gioielli e cavatappi che sono bozzetti di sculture. Un anello che ti dice “yes or no” e un San Giorgio che uccide il Drago e insieme si trasformano. Un Luna Park dell'arte giocato sul filo dell'equilibrio della forma e della poesia. E, perché no, un dialogo silenzioso tra un padre e una figlia.

A presentare la mostra: Mino Milani, l'architetto Filippo Tartaglia e il gallerista Michele Subert.

info: http://www.bibliotecauniversitariapavia.it/bu/index.php?it/22/eventi/200/momo-scultura-e-design

Members' event / Exhibitions
BACCARAT, 4 February - 24 June 2018
Con Giancarlo Montebello EN GUERRE Pole Bijoux Baccarat
Di Giancarlo Montebello gli “anelli OVER” in collaborazione con Matteo Bonafede Cette exposition se voulait un hommage aux combattants de la Grande Guerre, mais au fil de sa construction...
Di Giancarlo Montebello gli “anelli OVER” in collaborazione con Matteo Bonafede
Cette exposition se voulait un hommage aux combattants de la Grande Guerre, mais au fil de sa construction elle s'est ouverte à de multiples autres dimensions. Défi s'il en est, il s'agissait d'inviter des créateurs contemporains à réfléchir sur la place et le rôle du bijou dans la Grande Guerre, puis de mettre en miroir leurs propositions et les pratiques d'artisanat de tranchée.

Les créateurs qui ont proposé des pièces sont une vingtaine, ils viennent de Belgique, d'Allemagne mais aussi de Roumanie, d'Arménie ou encore d'Israël… et tous se sont sentis particulièrement bouleversés par le thème. Certains avaient déjà un travail qui trouvait sa pleine expression dans le sujet proposé, d'autres ont créé spécialement. A leur côté, des collectionneurs passionnés qui nous font la grâce d'offrir en partage des objets anciens lentement collectés… Et alors agit la magie de la rencontre !

Vous pourrez ainsi découvrir : Reinhard Hampel/ Véronique Cartier-Hampel (Allemagne), Artak Tadevosyan (Arménie), Jurgen Herman, Marie Lechat, Siegfried De Buck et Nadine Sizaire/Viviane Bechoux (Belgique), Leslie Baron, Sundara Dufour, Jean Gazdac, Géraldine Jannot, Hélène Jeandot, Claire Kientzi, Marie-Josée Morato et Catherine Sumatra (France), GianCarlo Montebello et Tommaso Tosiani (Italie), Sara Shahak (Israël) et Andreia Popescu (Roumanie).

Le Pôle Bijou Galerie est situé en plein centre ville de Baccarat, en bord de Meurthe, dans un cadre privilégié verdoyant et à proximité immédiate des commerces (à 200m), de zone de stationnement et des attraits touristiques de la ville (église St-Rémy, Parc de la Roseraie…)

Members' event / Exhibitions
Livorno, 5 May - 5 June 2018
“Influences: chi siamo ora?” il gioiello contemporaneo conquista la Toscana
“Influences: chi siamo ora?” il gioiello contemporaneo conquista la Toscana 12 autori internazionali: Claudia Steiner (Austria), Corrado De Meo (Livorno, Italia), Elin Flognman (Svezia)...
“Influences: chi siamo ora?”
il gioiello contemporaneo conquista la Toscana
12 autori internazionali: Claudia Steiner (Austria), Corrado De Meo (Livorno, Italia), Elin Flognman (Svezia), Gabi Veit (Italia), Gigi Mariani (Italia), Judy Mc Caig (Inghilterra), Lluis Comin (Catalogna), Maria Rosa Franzin (Italia), Nicola Heideman (Germania), Patrizia Bonati (Italia), Stefano Rossi (Italia) e la coppia di designer Pietro Pellitteri e Yoko Takirai (Italia/Giappone).

In mostra dal 5 maggio a Livorno nella galleria Contemporary, dal 5 giugno si sposterà a Firenze alla Takirai Design.

Livorno - Si inaugura sabato 5 maggio, alle ore 17.00, la prima italiana della mostra internazionale di gioielli contemporanei Influences, Chi siamo ora?, visitabile alla galleria Contemporary di Livorno (via Goldoni 52) fino a venerdì 1 giugno. Inaugurata a marzo, durante la settimana del gioiello contemporaneo Schmuck a Monaco, l'esposizione presenta i lavori di

Ad ingresso gratuito, Influences, Chi siamo ora? presenta 40 gioielli e nasce dall'esigenza degli artisti del gioiello di esprimere, attraverso la loro arte, le sensazioni suscitate dagli ambienti di vita, dai luoghi, l'influenza dell'ambiente che li circonda. Il concetto alla base di questa esposizione è quello di “genius loci”, inteso come interazione tra identità e luogo.

“La città, l'ambiente e il paesaggio circostante in cui si vive, influenzano inevitabilmente il nostro agire e il nostro essere - spiega la curatrice Claudia Steiner - il lavoro dell'artista che vive e lavora in città, può essere influenzato consciamente o inconsciamente. Ispirazioni e idee sono reinterpretate attraverso l'elezione di forme, colori, materiali e tecniche scelte - prosegue Steiner - e il lavoro degli artisti partecipanti, ciascuno proveniente da città geograficamente e scenograficamente diverse, riflette queste condizioni variabili”.

Dopo la tappa livornese l'esposizione proseguirà a Firenze, a giugno, alla galleria Takirai Design (Via Giano della Bella, 20/1). I primi di ottobre si sposterà a Barcellona alla 66 Mistrall ed infine, a ottobre rientrerà in Italia, dove concluderà il suo ciclo espositivo in un'altra sede.

Per informazioni:
Galleria Contemporary (via Goldoni 52 Livorno) Telefono: 0586 805541
Aperta da martedì a sabato con i seguenti orari: martedì - venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Il sabato dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Ufficio stampa:
per Ps Comunicazione
Olimpia De Meo
cel.320/0404080
e-mail: press.olimpiademeo@gmail.com

Other event / Exhibitions
Pforzheim, 5 May - 9 June 2018
EAST MEETS WEST — Exquisite Treasures from the Aga Khan Collection
East Meets West — Exquisite Treasures from the Aga Khan Collection Since classical antiquity, the mutual fascination between the Orient and the Occident has repeatedly brought about n...
East Meets West — Exquisite Treasures from the Aga Khan Collection

Since classical antiquity, the mutual fascination between the Orient and
the Occident has repeatedly brought about new art forms. In the Art Deco

period, for example, exotic ornamental designs and calligraphies from Chi-
na, Japan or the Middle East lent themselves perfectly to fulfilling people's

desire for decorative and unusual luxury. Also, the 1920s were characterized
by technological progress and rapid societal changes, both of which were

reflected in the jewellery and the arts of that era in the shape of exuber-
antly exotic ornamentation and colours, wedded to clear-cut shapes and

austere materials. The vanity and cigarette cases, clocks and watches, plus
the pieces of jewellery, from the Prince and Princess Sadruddin Aga Khan
Collection bear eloquent witness to this. The collection originated when,

one Christmas, the Prince gave his wife a superbly ornamented case by Car-
tier as a gift. This was the beginning of what evolved into a comprehensive

collection comprising creations by Van Cleef & Arpels, Bulgari, Boucheron,

Lacloche Frères and the selfsame Cartier company, all of which evoke associ-
ations with glamorous dinner parties in exotically decorated apartments or

smoky night clubs.
A magnificent book about the collection was published in New York in 2017
under the title of »Jeweled Splendors of the Art Deco Era. The Prince and
Princess Dadruddin Aga Khan Collection«.

Next event
25 - 31 May 2018
 
Migrantes
 
 
by
myday-byday di Laura Helena Aureli
 
at
myday-byday
 
 
Read more