Redazione

Redazione

Redazione

La mostra "Influences III" alla B/E Galerie Benjamin Eck a Monaco di Baviera nell'ambito della Munich Jewellery Week è stata annullata, per motivi etico-sanitari.

A breve la mostra "Influences III" sarà a Firenze, Barcellona e Livorno. STAY TUNED!

In mostra gli artisti: Claudia Steiner, Corrado De Meo, Elin Flognman, Gigi Mariani, Judy McCaig, Lluís Comín, Maria Rosa Franzin, Mineri Matsuura, Nicola Heidemann, Patrizia Bonati, Stefano Rossi, Yoko Takirai/Pietro Pellitteri.

Viaggi continui, vita nomade.
Passeggiate, confini invisibili, mappe spirituali, connessioni misteriose, canti rituali, disegni nella sabbia, impronte degli antenati, riti, tradizioni, la sopravvivenza.

Il viaggio continua nell'indagare il rapporto tra il nostro ambiente e la vita interiore, nei nostri viaggi, abbiamo attraversato i Songlines di Chatwin.
La storia racconta di questa strana e magica terra, una terra intrisa di storia radicata. Lo stile di vita nomade degli indigeni, minacciato. Disegnando mappe mentali trasmesse attraverso canti rituali, gli aborigeni vagano per gli antichi confini, sentieri e linee che attraversano la loro terra collegando comunità lontane.
Alla ricerca delle impronte degli antenati, dei miti indigeni, le canzoni rivelano la creazione della terra e i segreti del suo passato.

 

 

 

Si inaugura sabato 29 febbraio 2020 dalle ore 18.30 alle 20.30, la mostra THIN AIR dell'autore israeliano Shachar Cohen alla Ohmyblue Gallery a Venezia. Qui sotto un breve estratto della formazione dell'artista: 

Cohen si è laureato alla Bezalel Academy of Art and Design, Gerusalemme, Israele (BFA 2010) e ha conseguito un diploma di laurea presso la classe di oreficeria dell'Accademia di Belle Arti di Monaco (e consegue il Diploma nel 2018). Cohen ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti e le sue opere sono state esposte in numerose mostre. Attualmente vive a Tel-Aviv e dal 2018 è membro della facoltà dell'Accademia di Arte e Design Bezalel di Gerusalemme nel Dipartimento di Gioielleria e Moda.

Parlando delle opere di Shachar Cohen c'è da dire che le forme delle spille, dei ciondoli e dei collier che lui stesso crea sembrano familiari a prima vista. Ma guardando più da vicino, si perdono i punti di riferimento e l'originalità delle forme cominciano a prendere il sopravvento. Cohen crea il corpus dei suoi gioielli in lamiera d'acciaio inossidabile soffiata e saldata. Per la decorazione della superficie usa la stessa saldatrice. È qui che entra in gioco la manipolazione magistrale: nel momento in cui lo strumento con cui si costruisce l'oggetto viene utilizzato per decorarlo. Allora come oggi, l'umanità ha bisogno di un livello simbolico per sperimentare la trascendenza. Indipendentemente dalla religione o dall'ideologia, la capacità di credere è ciò che assicura l'uomo. È l'espressione della ricerca di qualcosa che faccia eco ai nostri desideri, desideri e speranze.

Maggiori Informazioni

 

 

 

 

Con la collaborazione delle due Associazioni per il gioiello contemporaneo ACJ (Regno Unito) ed AGC (Italia) il tema si è sviluppato con la realizzazione di un gioiello che rappresenta: relazione, contatto, reciprocità, network. La Selezione dei 25 soci AGC è avvenuta attraverso un panel di persone autorevoli nel campo, referenti di ACJ. Mirella Cisotto Nalon, già Capo Settore Attività Culturali del Comune di Padova, ha selezionato le opere dei soci ACJ, utilizzando gli stessi criteri e condizioni per assicurare la stessa qualità dei progetti e delle realizzazioni.
Gli autori hanno realizzato le loro opere con i materiali rappresentativi il proprio lavoro: dai metalli nobili, alla stampa su seta, all’organza e la porcellana, al ferro ed alle resine, alle tecniche proprie dell’oreficeria, all’uso del niello e del mokume gane, i colori dei pigmenti e gli acrilici, papier-maché e polystirene.
E’ in fase di pubblicazione il catalogo in italiano che illustra tutte le opere, i testi di presentazione e le sedi d’esposizione.


Dopo l'inaugurazione e la mostra a Londra presso il Goldshmith's Centre, la mostra verrà inaugurata mercoledì 19 febbraio e proseguirà fino al 17 maggio alla Lighthouse di Glasgow, la mostra poi sarà il 6 giugno al Museo della Scienza del Mediterraneo di Livorno ed in dicembre a San Rocco di Padova.

Per Maggiori Informazioni

Monday, 10 February 2020 19:09

Presentazione del libro MULTIPLI SINGOLARI

Nell'ambito dell'esposizione "Pensieri Preziosi 15, Bollmann Collection. Contemporary Jewellery 1970-2019", venerdì 14 febbraio alle ore 17.30 verrà presentata la prima pubblicazione di AGC-Associazione Gioiello Contemporaneo nella Sala del Romanino all'interno dei Musei Civici di Padova. Il libro MULTIPLI SINGOLARI. IL GIOIELLO CONTEMPORANEO OLTRE IL DIGITALE è a cura di Chiara Scarpitti, con la collaborazione di Carla Riccoboni, Giulia Scalera e le riflessioni di Giancarlo Montebello.

 

Friday, 31 January 2020 11:28

WHEN THE RAIN FALLS AGAIN

Mostra in corso con opere di Bruno Pedrosa e della socia AGC Clara Del Papa alla Galleria d'arte Thereza Pedrosa | Beautiful People Live Art.

Numerosi paesi del Sud America, dell'Africa e dell'Asia sono caratterizzati da due sole stagioni, la stagione delle pioggie e la stagione di siccità. Quando il lungo periodo di siccità che caratterizza questi paesi vicino alla linea dell'Equatore giunge al termine e la pioggia cade nuovamente, la terra si rigenera, e con essa la vita delle piante e degli animali e la speranza delle persone.
L'artista brasiliano Bruno Pedrosa e l'artista orafa venezuelana Clara Del Papa conoscono molto bene questo fenomeno, provenendo entrambi da famiglie di proprietari terrieri in zone caratterizzate da questo clima.
Per l'esposizione "When the Rain falls again", gli artisti si sono dunque confrontati con questa emozione di rinascita, di rigenerazione e di scoperta che conoscono e ricordano dalla loro infanzia. Bruno Pedrosa e Clara Del Papa hanno creato una mostra che è una celebrazione alla vita, un invito alla speranza per il futuro e al piacere della continua scoperta di nuovi mondi.

    

   

 

Sunday, 16 February 2020 19:39

ASSEMBLEA SOCI rinviata a data da destinarsi

Cari Soci,

"Seguendo le indicazioni date dalle autorità sanitarie italiane si ritiene, in via prudenziale, di disporre il rinvio a data da destinarsi, dell' Assemblea Soci prevista per il 23 Febbraio a Milano."

 

 

Page 8 of 8