Super User

Super User

Super User

Venerdì, 10 Agosto 2018 09:47

Patrizia Bonati

Patrizia Bonati - Italia

Ricerca Storica - Formale | Historical Research - Formal

Patrizia Bonati si avvale per lo più di oro e argento e crea le proprie leghe che producono variazioni di colore interessanti. Emblematico del suo lavoro è il filo elastico ottenuto per mezzo di tecniche di martellatura e torsione. Talvolta incorpora smalto bianco a complemento delle superfici metalliche. Dal suo lavoro traspare una natura primordiale, veicolata dall’opacità ed il colore dei suoi pezzi. Tutti questi elementi comunicano gioielli che sono contemporanei nell’approccio, ma che fanno riferimento al passato.

Patrizia Bonati mostly avails herself of gold and silver and creates her own alloys producing interesting colour variations. Emblematic of her work is the springy wire obtained by means of hammering and twisting techniques. She often incorporates white enamel into her pieces, complementing the surface of the metal. There is a primordial nature in her work conveyed by the matt finish, texture and colour of her pieces. All these elements convey jewellery that is contemporary in its approach, yet reaches back in time and makes reference to the past.

Venerdì, 10 Agosto 2018 09:38

Adrean Bloomard

Adrean Bloomard - Italia

Ricerca Storica - Formale | Historical Research - Formal

Adrean Bloomard svolge ricerche relative allo studio di elementi storici che rimangono costanti nel tempo ed ha esplorato le potenzialità che gli oggetti del passato hanno di evocare sensazioni, ricordi ed il conseguente impatto sull’osservatore. L’artista crede che gli oggetti ‘appartenenti’ alla storia siano parte integrante della nostra esperienza formativa, che rappresentino il nostro DNA culturale. Attraverso i suoi gioielli cerca di trasmettere la sensazione di osservare qualcosa che risale a migliaia di anni fa, ma che al contempo dialoghi con i nostri tempi.

Adrean Bloomard carries out research relative to the study of historical elements that remain constant in time and has explored the potential that objects from the past have of evoking sensations, memories and the consequent impact they have on us. He believes that objects ‘belonging’ to history are part of our formative experience, representing our cultural DNA. Through his jewellery, he endeavours to create something that gives the sensation of dating back thousands of years, but also relates to the times we live in.

Venerdì, 10 Agosto 2018 09:24

Barbara Uderzo

Barbara Uderzo - Italia

Design - Ricerca Formale | Design - Formal Research

Barbara Uderzo ha sempre fatto uso di una grande quantità di materiali differenti per realizzare i suoi gioielli. I Blob rings, che prendono il nome dall’omonimo film degli anni ’50, narrano di una massa gelatinosa che invade la terra per inghiottire tutto ciò che trova sul suo percorso. Gli anelli ricoperti di plastica, inglobano piccoli oggetti che rappresentano la vita di tutti i giorni, simboli della nostra società contemporanea.

Barbara Uderzo has always used an array of different materials in her works. The Blob rings, that take their name from the 1950s science fiction film bearing the same title, feature a mass of jelly-like substance that invades the earth and swallows anything on its path. The plastic covered rings encompass small objects that represent everyday life and are symbolic of our contemporary society.

Venerdì, 10 Agosto 2018 09:16

Chiara Scarpitti

Chiara Scarpitti - Italia

Design - Ricerca Formale | Design - Formal Research

Chiara Scarpitti presta particolare attenzione alla componente poetico-filosofica che sta dietro ad ogni progetto. Le sue sono opere che indagano il significato dei materiali, tecniche e forme da un punto di vista antropologico. Sono oggetti costruiti attraverso un’ibridazione di metodi lavorativi, sia industriali che artigianali. I materiali vanno da quelli naturali come la seta, l’argento, la carta o l’acciaio, al plexiglas o quelli ottenuti mediante la sinterizzazione. Tutto è finalizzato ad una riflessione profonda sul gioiello contemporaneo come punto di intersezione tra design e arte, industria e artigianato, tecnologia e umanità.

Chiara Scarpitti pays special attention to the poetic and philosophical aspect behind each project. Hers are works that investigate the meaning of materials, techniques and forms from an anthropolcal point of view. The making process is hybrid, as both industrial and craft techniques are employed. The materials range from natural ones such as silk, silver, paper or steel, to Plexiglas or materials obtained by sintering. All this aims at developing reflection on contemporary jewelery as a point of intersection between design and art, industry and crafts, technology and humanity.

Venerdì, 10 Agosto 2018 09:08

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni - Italia

Design - Ricerca Formale | Design - Formal Research

Pioniera sin dagli anni ‘80 di geometrie modulari, dove il filo conduttore dei suoi gioielli è il segno e la scrittura, Carla Riccoboni è autrice di raffinate sequenze geometriche, che indagano la possibilità di incastro e vanno a formare originali catene minimali formate da lettere dell’alfabeto. Inoltre, negli ultimi anni la sua attenzione è rivolta ad una collezione che vede protagonista il recupero di vecchie madreforme industriali, diventando ora il tema della sua attuale ricerca. Il mondo del design, che vede protagonista l’idea progettuale, è da sempre di grande ispirazione nella sua opera.

Pioneer since the 1980s of modular geometry, in which her jewellery focuses on signs and scripts, Carla Riccoboni creates refined geometrical sequences that investigate the possibility of joining pieces without soldering, in original minimal chains formed by letters of the alphabet. Moreover, in recent years she has been experimenting with old industrial stamps, becoming a highlight of her present research. The design world has always been of great inspiration in her work.

Venerdì, 10 Agosto 2018 08:59

GianCarlo Montebello

GianCarlo Montebello - Italia

Design - Ricerca Formale | Design - Formal Research

Le ricerche di GianCarlo Montebello si concentrano sullo studio delle caratteristiche intrinseche di materiali come l’acciaio e l’oro e la capacità di portarli alle estreme conseguenze. Le sue opere si presentano come elementi sottilissimi che vengono uniti per formare ornamenti per il corpo voluminosi, grazie alla loro totale assenza di peso. Sono complesse perforazioni del metallo che lo rendono simile ad antichi motivi di pizzo. L’artista si avvale di metodi realizzativi altamente tecnologici che si trasformano in opere uniche nella loro bellezza.

GianCarlo Montebello’s research focuses on the study of intrinsic characteristics of materials, such as steel and gold and the ability to stretch the possibilities that the materials offer. His works consist in wafer-thin elements that can be combined to form large voluminous body ornaments due their total weightlessness. We are presented with intricate perforations on the surface of the metal, creating pieces that resemble lace and go to form inventive patterns. The artist avails himself of highly technological methods of accomplishment, resulting in works that are unique in their beauty.

Venerdì, 10 Agosto 2018 08:44

Shu-Lin Wu

Shu-Lin Wu - Taiwan

Concettuale - Formale | Conceptual - Formal

Shu-Lin Wu incorpora nei suoi gioielli, la storia e la cultura del suo paese di origine. Negli ultimi anni ha aggiunto anche la ceramica nelle sue creazioni, altro materiale tipico della sua terra natale, creando così un nesso tra oriente ed occidente. I suoi viaggi in Europa, infatti, l’hanno portata a far tesoro di queste nuove esperienze e ad unire le due culture, creando così un gioiello portatore di un linguaggio universale.

Shu-Lin Wu incorporates the history and culture of her country of origin in her jewellery. In recent years, she has added ceramics to her creations, a material that is typical of her native land, thus creating a link between East and West. She has kept memories of her travels in Europe and this led her to want to unite the two cultures, thus creating jewellery that brings a universal language.

Venerdì, 10 Agosto 2018 08:11

Fabrizio Tridenti

Fabrizio Tridenti - Italia

Concettuale - Formale | Conceptual - Formal

Attraverso le sue opere, vediamo che Fabrizio Tridenti è continuamente alla ricerca sia di combinazioni innovative tra i diversi materiali, che di nuovi metodi costruttivi mediante lo studio costante delle forme. Ama giocare con i materiali, le tecniche e le idee in generale, esplorando così nuove possibilità ed arrivando a conclusioni innovative ed inaspettate. L’artista ridetermina la forma mediante la sovrapposizione ed intreccio di lastre, cilindri e fili di metallo, in un continuo processo di costruzione e demolizione prima di arrivare al risultato desiderato.

Through the works of Fabrizio Tridenti, we see that the artist is in constant search of new solutions in the combination of different materials and analyzes new ways of constructing pieces, by means of a methodical study of shapes. He likes to play with materials, techniques and ideas, exploring new possibilities and coming to inventive conclusions. By means of overlapping and intertwining metal sheets, cylinders, metal wire, he invents new shapes and reformulates depths for the eye to explore, never tiring of constructing or deconstructing before reaching the desired result.

Venerdì, 10 Agosto 2018 08:03

Silke Trekel

Silke Trekel - Germania

Concettuale - Formale | Conceptual - Formal

Silke Trekel costruisce strutture complesse partendo da forme elementari che vanno a riempire lo spazio circostante, così da formare figure tridimensionali. La ripetizione di elementi geometrici determina una cadenza ed un ritmo fatti di alti e bassi. L’artista è infatti interessata a creare irregolarità all’interno delle proprie strutture, in modo da far apparire casuale la giustapposizione di forme e colori. Questi contrasti vanno a creare linguaggi armoniosi ed equilibrati, traducendosi in sculture da indossare o semplicemente da ammirare.

Silke Trekel builds complex structures from basic forms, compositions that grow into the surrounding space to create three-dimensional figures. The repetition of geometric shapes results in a cadence, a rhythm that is characterized by highs and lows. The artist is interested in forming irregularities within her structures, in what could seem to be a casual juxtaposition of form and colour, volume and lightness. These contrasts create harmony and balance and are translated into sculptures to be worn or simply admired.

Venerdì, 10 Agosto 2018 07:50

Vivi Touloumidi

Vivi Touloumidi - Grecia

Concettuale - Formale | Conceptual - Formal

Questa spilla fa parte di un gruppo di un centinaio di opere. L’artista ha avuto accesso ad una cava di pietra pomice sull’isola vulcanica di Yali nell’Egeo. La parola Kosmos, utilizzata nel titolo, ha diversi significati: in greco antico vuol dire “ordine”, “armonia” o “bellezza”, ma sta anche per “gioiello” e nella lingua odierna vuol dire “popolo”; quindi a seconda di come si vuole interpretare, può assumere diversi significati, ossia “cosa dirà il popolo?”, o “cosa hanno da dire i gioielli?”. Il titolo suggerisce diverse interpretazioni e stabilisce un ponte tra ornamento ed impegno sociale.

This brooch is part of a group of over one hundred pieces. The artist had access to a pumice stone quarry on the Aegean Island of Yali. The word Kosmos used in the title has several meanings: in ancient Greek, it stands for “order”, “harmony” or “beauty”, as well as “jewellery”, but in modern day Greek it means “people”, so according to how it is interpreted, it can mean different things: “What will people say?”, or “What does jewellery have to say?”. The title is open to several interpretations and makes a connection between adornment and social engagement.