Redazione

Redazione

Redazione

Venerdì, 16 Febbraio 2024 15:34

The Blue Room

Per l'edizione 2024 di SCHMUCK, The Blue Room ospita un progetto di gioielleria contemporanea a cura di Nichka Marobin site-specific dal titolo "A TALE OF MULTIPLE WORLDS | Sintesi e possibilità sui colori e sulla preziosità".

I colori (e nello specifico le sette seguenti tonalità: BIANCO – ROSSO – NERO – BLU – GIALLO - VERDE – VIOLA) fanno parte dell'umanità fin dalle origini. Come gioielli, veicolano qualsiasi tipo di messaggio; Come i gioielli, i colori sono legati al corpo, al potere, alla religione, all'arte, all'amore, alla vita e alla morte. Come i gioielli, i colori sono legati alla storia sociale, all'antropologia, alla scienza, alla religione, alla politica, all'arte. In quanto gioielli, sono collegati al significato che diamo ai manufatti. In quanto gioielli, i colori sono sia metafore che messaggi. Come l'arte, i gioielli e i colori sono carichi di storie e leit-motiv: sono storie, ricordi, viaggi.

La mostra in Fiera a Monaco sarà dal 28 febbraio al 3 marzo.

Elenco degli artisti:

 

Sara Barbanti (ITA) 

WILD FLOWERS
Spilla 2024 | fiori di campo, filo di cotone, argento, acciaio | Diametro 7 cm x 2 cm | Foto di Paolo Terzi

_________________________________________________________________________________________

 

 Gigi Mariani (ITA)

  

Pagine bianche
Spilla | Argento, niello,acciaio | 6x6x0,3cm | 2023 | Photo by Paolo Terzi

______________________________________________________________________________________

 

Itto Mishima (Giappone)

Room "red"
spilla, ciondolo | argento950, acciaio inossidabile, rivestito in ceramica | 62×40×12 millimetri | Foto di Itto Mishima

___________________________________________________________________________________________

 

Fumiki Taguchi (Giappone)

“Capturing the inside ”
Colore: Blu | Spilla-2024 | argento, acrilico, coloranti | 75x75 x12mm | 57g | Fotografia di Fumiki Taguchi

 

_____________________________________________________________________________________

 

Yoko Takirai e Pietro Pellitteri (ITA GIAPPONE)

Komorebi (木漏れ日) Sunlight filtering through the foliage
Spilla-2024 | Argento, pigmento, lacca, acciaio inossidabile | 70 x70 x 10 mm | Foto di Yoko Takirai & Pietro Pellitteri

_____________________________________________________________________________________________

 

Curatrice della mostra:
Dr. Nichka Marobin

 

 

Giovedì, 08 Febbraio 2024 15:44

Visionaries

Milano Fashion & Jewels e Poli. Design confermano la prestigiosa collaborazione nell’appuntamento espositivo dedicato all'accessorio moda, all'abbigliamento e al gioiello in programma dal 18 al 21 Febbraio presso la sede di Fiera Milano (Rho).

Le due aree, Visionaires (spazio espositivo) e Design Direction (area multimediale) nate dalla collaborazione con l’Ateneo milanese, accoglieranno la creatività e le visioni del futuro delle molte professionalità coinvolte tra le quali anche alcuni soci agc con le loro opere selezionate per l'evento:

Maura Biamonti

Elisabetta Carozzi

Adriana Del Duca

Stefano Fronza - Ph.Nadia Baldo

FPM di Picciali Marco

Francesca Mo - Ph.Fabrizio Stipari

Nobahar Design

EG Eleonora Ghilardi Jewels

 

 

Alba Cappellieri, professoressa di Design del Gioiello e dell’Accessorio Moda alla Scuola del Design, Dipartimento di Design del Politecnico di Milano afferma:
“Il gioiello moda incarna sempre di più i valori dell'innovazione e della creatività e i trend rappresentano degli scenari estetici e di consumo significativi. A Milano Fashion&Jewels presentiamo il gioiello moda del futuro, quello capace di veicolare tanto la manifattura eccellente della tradizione quanto le nuove direzioni creative della moda. Le direzioni future per il gioiello e l'accessorio moda offrono uno sguardo sugli scenari di innovazione e creatività per il prossimo biennio.”

VISIONARIES, dedicato alla visione del futuro e ai suoi interpreti, presenta oltre 80 lavori di designer internazionali con le proposte jewel dei #visionaries che hanno saputo interpretare i seasonal essential e i trending colors delle due macro tendenze, just for fun e make ordinary, extra-ordinary, presentate nel corso dell’ultima edizione della manifestazione. Tecniche rivoluzionarie, nuovi stili e artigianato modernizzato permetteranno uno sguardo approfondito sui must-have 2.0.

Design Direction, è lo spazio multimediale in cui sarà possibile scoprire i fashion trends 2026 nel gioiello e nell'accessorio moda e un percorso che permetterà di osservare la creatività e i nuovi orizzonti del gioiello moda e dell'accessorio per il prossimo biennio, basandosi su macro-tendenze individuate da Poli.Design come le due recentissime "Mix-up" e "Senses".

Mix-up evoca il desiderio irresistibile di esplorare paesaggi, luoghi e oggetti dall’affascinante ambiguità, attraverso l’uso di materiali sostenibili, nella replica di oggetti con caratteristiche inconsuete e con l’utilizzo dell’IA per creare contenuti ingannevolmente realistici. Lo spirito della tendenza sfida le convenzioni e abbatte le barriere per andare oltre i confini, mescolando mondi apparentemente diversi per scoprire nuove esperienze.

Senses esplora i significati più profondi del sentire come percezione umana attraverso la fisicità e la mente, celebrando il corpo fisico e accettando l'inevitabilità degli errori. Una tendenza che ha interessato il pubblico giovane, che predilige scelte semplici, autentiche ed occasionalmente opzioni sperimentali più eccentriche, ma che valorizzano sempre il materiale, l'artigianato e la riscoperta delle tradizioni con una particolare attenzione alla tematica del body positivity e all'accettazione di sé.

immagini da sitoweb di https://www.milanofashionjewels.com/

 

 

Venerdì, 26 Gennaio 2024 07:34

Percorsi | Maria Rosa Franzin

Nella bellissima cornice di Asolo come città e della Thereza Pedrosa Gallery, la Galleria ospita un' emozionante esposizione di gioielli contemporanei dell'artista Maria Rosa Franzin.

La mostra presenta un'affascinante collezione di opere nel trentacinquesimo anniversario della prima mostra personale di Maria Rosa Franzin, tenutasi a Caracas nel 1989. L’esposizione, a giusto titolo "Percorsi", è un omaggio agli straordinari percorsi che hanno plasmato la sua vita e la sua espressione artistica.

A corredo della mostra la Thereza Pedrosa Gallery con il Patrocinio del Comune di Asolo, ha curato un catalogo molto personalizzato ed attento. 

L'inaugurazione è prevista per sabato 27 gennaio, dalle 17.00 alle 20.00, in presenza dell’artista.

La mostra proseguirà fino al 25 febbraio 2024.

Se siete lontani, ma volete comunque vedere la mostra, non esitate ad inviare un'e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e la Galleria provvederà a inviare una presentazione digitale della mostra.

 

A seguire alcune delle opere di Maria Rosa Franzin in mostra:

 

Maria Rosa Franzin, Collectors, necklace, 2023, Silver, gold, methacrylate, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Dates, necklace, 2023, Silver, steel, photo by Luciano Tomasin on aluminium, garnet, photo of the piece by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Divine, necklace, 2023, Silver, gold, methacrylate, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Mamy, brooch, 2023, Silver, gold, methacrylate, brown diamonds, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Matisse, necklace, 2023, Silver, gold, methacrylate, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Mr. Barry in pink, brooch, 2023, Silver oxidized, gold, methacrylate, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, Mrs. Rita, brooch, 2023, Silver, gold, methacrylate, red coral, photo by Silvano Longo

Maria Rosa Franzin, The swimming pool, necklace, 2023, Silver, gold, methacrylate, photo by Silvano Longo

Mercoledì, 24 Gennaio 2024 13:04

Satellite

Satellite è la prossima mostra personale presso il Museo di Mineralogia di Monaco di Baviera del prof. Stephen Bottomley, preside della Design School, Glasgow School of Art (UK).

La mostra fa parte della Munich Jewellery Week e accompagna la mostra itinerante internazionale "Moon Impact" al Museo di Mineralogia di Monaco di Baviera.
Mentre la mostra "Moon Impact" esplora la storia dell'universo attraverso l'ottica della geologia e della mineralogia, la mostra "Satellite" di Bottomley risponde alle sfide del trattamento artistico dei materiali sintetici nell'era dell'Antropocene, applicati a tecniche tradizionali totalmente lontane e avulse dall'impiego per cui sono stati ideati.

Il lavoro di Bottomley combina le antiche tecniche orafe con materiali contemporanei e tecnologie in evoluzione. Egli opera facendo riferimento al ritmo e ai modelli ritroviamo nei motivi orientali e nella geometria matematica impiegando i materiali su molteplici livelli con motivi e trame ripetitivi in rilievo, utilizzando smalto vetroso combinato con altri materiali industriali e di provenienza aerospaziale.

Le opere di Bottomley fanno parte di collezioni di istituzioni quali i Musei Nazionali di Scozia, il British Museum e in Italia della Collezione Permanente Fondazione Cominelli.
Bottomley ha curato mostre e progetti interdisciplinari a Chicago, Pechino, Shanghai, Monaco e in Italia sul Lago di Garda. Ex presidente di ACJ Associazione britannica per il Gioiello Contemporaneo (2005-07), è membro di AGC Associazione Gioiello Contemporaneo e fa parte della prestigiosa Worshipful Company of Goldsmiths.

 

qui sotto alcune opere dell'artista:

 

Venerdì, 08 Dicembre 2023 06:20

Alessia Prati

Italia

 

My diverse journey, from a degree in fashion design at Milan's Polytechnic to completing my Master's at Alchimia in Florence, including an art-residency in Hong Kong, forms the foundation of my artistic exploration. Today, it is rooted in my hometown Piacenza, where I've established my studio and atelier: Breccia. In the world of contemporary jewelry, I create pieces that distance themselves from tradition, emphasizing performative and transformative qualities. Each unique piece invites interaction, presenting itself almost as a living entity.

I revel in engaging with materials, studying how to transform them in various ways. I let my body and hands roam in an almost unconscious process of assembly, using color and connections. With reverence and an almost meditative process, I create tiny elements, assembling them with further repetitive and obsessive techniques. The result is a "unicum" composed of hundreds of small individual selves that still can move, sound, and communicate with the body through the senses.

In my work, I aim to address authentic selfhood in contrast to today's society. This aspiration to engage with social themes stems from my commitment to activism, volunteering at a center with a focus on LGBTQI support and inclusivity. Additionally, I delve into drag, where performance and activism intertwine. This dual artistic identity, expressed through tangible works and embodied in drag performances, creates a unique blend that resonates in my expression as an artist and individual.

 

 

 

Urchin
Brooch | copper, patina, recycled white gold
Tramp
Brooch | copper, patina, recycled yellow gold
Un Passo
Brooch | copper, patina, recycled white gold
Symbiosis
Object | copper, patina, enamel
Symbiosis
Object | copper, patina, enamel
Mossback
Brooch | balsa wood, copper, patina, steel, rust
Ruffle
Brooch | balsa wood, copper, enamel, steel, patina
Pride II
Chocker | copper, electroformed copper, recycled gold
Solaris
Necklace | copper, enamel, patina, iron
Wanderer
Necklace | shibuichi, copper, enamel, iron, silk threads

 

 

 

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Pubblicazioni / Publication

 

   

 

Sabato, 25 Novembre 2023 13:35

Michael Berger

Germany

 

 

Kinetics runs like a thread through my work. In addition to a precision mechanical implementation, the sculptural aspect of the works is very important to me. In the working process, both classical craft techniques and the most modern manufacturing methods are used, which make many of my forms possible in the first place.
Inspired by the fascinating materiality of dichroic glass, I have recently created a series of brooches and wall objects. In these, the allure of movement is enhanced by the amazing color change in the play between reflection and transparency.

 

 

 

 

Kinetic brooch, KAS FP-01s
Stainless steel, 18ct. gold, dichroic glass, micro ball bearings
Kinetic brooch, KAS FP-02
Stainless steel, 18ct. gold, dichroic glass, micro ball bearings
Kinetic brooch, KAS FP-03
Stainless steel, 18ct. gold, dichroic glass, micro ball bearings
Kinetic brooch, KAS FP-05
Stainless steel, 18ct. gold, dichroic glass, micro ball bearings
Kinetic objects, KWO FP-01-04
Stainless steel, brass, dichroic glass, micro ball bearings, wood
Sabato, 25 Novembre 2023 12:35

Matteo Trovò

Italia

 

Matteo Trovò inizia il suo percorso di studio di oreficeria presso il Liceo Artistico Pietro Selvatico di Padova. Subito dopo gli studi di oreficeria entra in contatto con il mondo dell’occhialeria e dell’ottica. Questa nuova esperienza poterà Matteo a elaborare nuovi pensieri e a fondere entrambi questi mondi assieme. Dopo aver intrapreso la scuola di formazione ed essersi diplomato ottico, darà vita ad un laboratorio artistico per la creazione di occhiali su misura realizzati a mano, con il nome di Occhiali Sartoriali. Oltre all’occhialeria tradizionale, Matteo Trovò mantiene viva la sua passione artistica creando occhiali, spille o manufatti con un'aura unica di eleganza senza tempo.
“L’intenzione che sta alla base del mio lavoro è quella di esprimere e rielaborare concetti e sensazioni senza tempo, che attualmente sono oggetto di una riflessione più intensa e approfondita. Attraverso le mie creazioni voglio incanalare il significato che rivestono per me questi temi.”

Matteo Trovò started his study in Jewellery design at the Liceo Pietro Selvatico in Padova. Immediately after studying goldsmithing he came into contact with the world of eyewear and optics. With this new experience Matteo elaborates new thoughts and mixes both these worlds together.
After starting optics school, he created an artistic laboratory for the creation of hand-made custom-made glasses. The name of the project is Occhiali Sartoriali. In addition to traditional eyewear, Matteo Trovò keeps his artistic passion alive by creating glasses, brooches or artefacts with a unique aura of timeless elegance
Matteo say: “The intention underlying my work is to express and reprocess some of the most timeless concepts and sensations that nowadays are subjects of an intense and deep reflection. Through my creations I want to channel my personal meaning of these issues. I choose to represent my art through the creation of unique and peculiar glasses.“

 

 

 

Changing
Feeling of inadequacy
Venerdì, 24 Novembre 2023 14:49

Manu Mara

Italia

 

The encounter with glass was love at first sight.
My artistic journey began since I was a child: drawing, painting, clay and lots of curiosity and interest in everything that is art. Entire afternoons spent leafing through books containing paintings and sculptures by various authors and artistic movements. Then adult after countless stays abroad where I could catch new horizons, cultures, styles, and after having studied languages, I looked for my path which was already within me without being completely aware of it.
Glass was the answer: antique but always current, ecologic, eternal. Fragile and hard, rigid and malleable material. I found myself in its peculiarities. I left the “safe” job and I attended a year of “art of glass cutting, leaded windows and Tiffany technique”. I was so much fascinated that I overtook new experiences where I learned the glass fusion technique.
Subsequently thanks to being selected among the winners in an international competition on glass jewelry organized by Trieste Contemporanea I approached the enchanting lamp work in a workshop in Burano.
Experimentation and enthusiasm have continued incessantly for more than 25 years now. I began with sculptures of non-wearable items of clothing: shoes, hats, bags recognized as icons for the universal use that has been made of them (the gallery owner with whom I collaborated at that time registered the brand: “wearable art”) At the same time I became interested in jewelry in the interpretation of a small sculpture on which to convey my emotions. Nature, animals, the four elements, fairy tales, travel, meditation, spirituality, play, food, the moon, space, dreams, the study of Tarot: my inner world. I also began to create luminous sculptures that correspond to a jewel and vice versa. While I work, I need silence. Particularly in recent years when due to my propensity towards a natural life and with ecological concepts I left the beloved city of Turin and my Atelier to live in Monferrato. In the silence of my studio, I find the peace, concentration and energy to carry out new projects.
At the same time, I am stimulated by meeting other people and professionals: my path, in addition to exhibiting in personal and collective exhibitions in Italy and abroad, includes collaboration with stylists, fashion and fabric houses, architects, musicians and other artists and designers.
I like working on projects as it stimulates me to renew myself culturally, as well as finding myself conceiving new forms and styles. Each jewel is unique. Although it may be large in size or in particular shapes for me portability is essential. A jewel is such if it transmits strength energy, personality, magic, play elegance, if it represents us. This is what I tend to instill despite my interior and style evolutions.

 

 

 

gold sparks
ring | gold and glass fusion
I reflect myself deeply
ring | glass fusion painted mirror silver
chinese insect
ring | glassfusion murano rod silver

Sabato 18 Novembre, dalle 17.00 alle 20.00, si terrà l'inaugurazione della mostra "Soul to Soul | Gigi Mariani & Jeemin Jamie Chung" presso la Thereza Pedrosa Gallery di Asolo (TV). 

La mostra si avvale di un catalogo curato da Thereza Pedrosa e del Patrocinio del Comune di Asolo.

Cogliere la natura profonda ed essenziale di un’amicizia non è facile. Le amicizie sono relazioniuniche, reciproche e affettuose che arricchiscono la nostra vita in vari modi. Costruite sullafiducia, grazie a comprensione reciproca ed esperienze condivise, possono essere fonte di gioia,di sostegno emotivo e allo stesso tempo elevare lo spirito ricordandoci l'importanza delleconnessioni interpersonali. Alcune amicizie nascono in maniera istantanea, quasi guidate da unistinto. Da pelle a pelle. Da anima ad anima. Si incontra una persona ed il legame èimmediatamente così forte che sembra di conoscerla da sempre. È un legame che supera iltempo, lo spazio, la cultura e l'educazione. Questo tipo di amicizia è potente e raro. Con "DaAnima ad Anima - Soul to Soul" l'artista italiano Gigi Mariani e l'artista coreana Jeemin JamieChung ci portano a celebrare questo sentimento unico, prezioso e raro d’amicizia.

La mostra prosegue fino al 26 dicembre 2023.
Si può visitare la mostra anche online! Potete mandare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e saremo felici di inviarvi una presentazione digitale della mostra.

a seguire alcune delle opere in mostra:

 

Gigi Mariani, anello

Gigi Mariani, anello

Gigi Mariani, anello

Jeemin Jamie Chung, spilla

Jeemin Jamie Chung 

Jeemin Jamie Chung, spilla

Venerdì, 03 Novembre 2023 07:48

Pensieri Preziosi 18 - Artiste in Dialogo

Nell’ambito della XVIII rassegna di "Pensieri preziosi" e nella splendida cornice dell'Oratorio di San Rocco a Padova si terrà la mostra di gioielli a cura della dott.ssa Mirella Cisotto Nalon"Artiste in dialogo: gioielli contemporanei, un confronto sempre aperto" in programma dal 17 novembre 2023 al 18 febbraio 2024.

Le artiste che porteranno le loro opere alla luce sono Karin Roy Andersson, Carla RiccoboniBarbara Uderzo, Bettina Speckner e Flòra Vàgi e l'inaugurazione si terrà venerdì 17 novembre alle ore 17.00.

 

Durante l'esposizione si terranno degli incontri con le artiste, le loro opere e con le studiose che hanno redatto i testi in catalogo.

  • Martedì 21 Novembre, ore 17.30 incontro con le opere di Flòra Vàgi e Karin Roy Andersson illustrate da Nichka Marobin.
  • Martedì 28 Novembre, ore 16.00, incontro con Carla Riccoboni e le sue opere, introduce Mirella Cisotto Nalon.
  • Martedì 5 Dicembre, ore 16.00, incontro con Barbara Uderzo e le sue opere, introduce Mirella Cisotto Nalon.
  • Martedì 12 Dicembre, ore 17.30, incontro con le opere di Bettina Speckner illustrate da Luisa Bazzanella Dal Piaz.

Tutti gli incontri si terranno presso l'Oratorio di San Rocco, Via Santa Lucia, 59 a Padova

 

a seguire alcune opere delle artiste in mostra:

 

Barbara Uderzo - anello

Karin Roy Andersson - spilla

Bettina Speckner - spilla

Karin Roy Andersson - bracciale

 

Carla Riccoboni - Veli | Ph. Lino Zanesco

Bettina Speckner - spilla

Barbara Uderzo - spilla

Carla Riccoboni - collana | Ph. Cesare Balbo

Flòra Vàgi - spilla

Flòra Vàgi - spilla