Redazione

Redazione

Redazione

Con la collaborazione delle due Associazioni per il gioiello contemporaneo ACJ (Regno Unito) ed AGC (Italia) il tema si è sviluppato con la realizzazione di un gioiello che rappresenta: relazione, contatto, reciprocità, network. La Selezione dei 25 soci AGC è avvenuta attraverso un panel di persone autorevoli nel campo, referenti di ACJ. Mirella Cisotto Nalon, già Capo Settore Attività Culturali del Comune di Padova, ha selezionato le opere dei soci ACJ, utilizzando gli stessi criteri e condizioni per assicurare la stessa qualità dei progetti e delle realizzazioni.
Gli autori hanno realizzato le loro opere con i materiali rappresentativi il proprio lavoro: dai metalli nobili, alla stampa su seta, all’organza e la porcellana, al ferro ed alle resine, alle tecniche proprie dell’oreficeria, all’uso del niello e del mokume gane, i colori dei pigmenti e gli acrilici, papier-maché e polystirene.
E’ in fase di pubblicazione il catalogo in italiano che illustra tutte le opere, i testi di presentazione e le sedi d’esposizione.


Dopo l'inaugurazione e la mostra a Londra presso il Goldshmith's Centre, la mostra verrà inaugurata mercoledì 19 febbraio e proseguirà fino al 17 maggio alla Lighthouse di Glasgow, la mostra poi sarà il 6 giugno al Museo della Scienza del Mediterraneo di Livorno ed in dicembre a San Rocco di Padova.

Per Maggiori Informazioni

Lunedì, 10 Febbraio 2020 19:09

Presentazione del libro MULTIPLI SINGOLARI

Nell'ambito dell'esposizione "Pensieri Preziosi 15, Bollmann Collection. Contemporary Jewellery 1970-2019", venerdì 14 febbraio alle ore 17.30 verrà presentata la prima pubblicazione di AGC-Associazione Gioiello Contemporaneo nella Sala del Romanino all'interno dei Musei Civici di Padova. Il libro MULTIPLI SINGOLARI. IL GIOIELLO CONTEMPORANEO OLTRE IL DIGITALE è a cura di Chiara Scarpitti, con la collaborazione di Carla Riccoboni, Giulia Scalera e le riflessioni di Giancarlo Montebello.

 

Domenica, 10 Maggio 2020 08:40

Gioielli in Fermento 2020 | Mostra On-line

A partire dal 10 maggio 2020 è on-line la mostra di Gioielli in Fermento 2020 a questo link: https://bit.ly/GiF2020

Qui sotto i nomi degli autori presenti alla mostra:

Verde Alfieri, Sara Barbanti, Maura Biamonti, Maria Blondet
Chiara Bordoni, Cristina Celis, Dania Chelminsky, Roberta Consalvo Sances,
Corrado De Meo, Ylenia Deriu. Birgit Duval, Gozde Erdogan, Micol Ferrara,
Sabrina Formica, Laura Forte, Stefano Fronza, Francesca Gabrielli,
Fabiana Gadano, Eleonora GhilardiHoon a Goh, Nataša Grandovec, Margit Hart,
Marta Herradura, Gabriele Hinze, Yi-Hsun Hsieh, Satomi Ito, Ildikó Juhász,
Yukiko Kakimoto, Yasuko Kanno, Ritva Kara, Iro Kaskani Ji Young Kim
Joshua Kosker. Monique Lecouna, Namkyung Lee, Ria Lins, Carmen López,
Mineri Matsuura, Boglárka Mázsi, Francesca Mo, Julia Muenzing, Sogand Nobahar,
Mariagiorgia Pacini, Charlotte Parent, Liana Pattihis, Mabel Pena,
Anna Retico, Chiara Scarpitti, Sara Shahak, Yukie Shirakawa,
Rita Soto Ventura, Claudia Steiner, Rho Tang, Barbara Uderzo,
Eriko Unno, Christina Vandekelder, Yasmin Vinograd, Cristian Visentin,
Yiota Vogli, Babette Von Dohnanyi, Laura Zecchini, Caterina Zucchi

 

Gioielli in Fermento nasce 10 anni fa, trasformando nel tempo il tema originale del territorio e delle atmosfere mediterranee, a cui restiamo eticamente e geograficamente legati. La collezione scelta dalla giuria per il 2020 appare in un tempo globalmente sospeso. La pandemia scoppiata nei primi mesi dell’anno segna in modo indelebile una linea di demarcazione nell’attività di ognuno di noi.

PRE e POST
“corona”

Il tema del 2020 “evoluzione & affinamento” impone una riflessione e suggerisce un nuovo livello di ricerca. Per dare enfasi a questo periodo di transizione abbiamo deciso di registrare il passaggio tra ciò che “è stato” fino all’esplosione della pandemia, dei pericoli del contagio, della paralisi di ogni attività e del confino – il PRE – e ciò che da quel momento in poi ha implicato il ripensare le nostre vite, le nostre reazioni, i nostri ruoli – il POST –

Per maggiori informazioni sul concorso vedi qui

 

 

Giuria internazionale del concorso:

Alba Cappellieri, Milano (Italy), professore ordinario al Politecnico di Milano, direttore Museo del Gioiello di Vicenza

Renzo Pasquale, Padova (Italy) artista e docente Arte dei Metalli e dell’oreficeria al Pietro Selvatico di Padova

Olga Zobel, gallerista, Galerie Birò, Monaco di Baviera

 

Premi in collaborazione con:

JOYA Art Jewelry Fair Barcelona (Disseny HUB Design Museum)
Le Arti Orafe Jewellery School – Firenze
Città di Castel San Giovanni
Allied Group
Archivio Negroni Milano

 

Per ulteriori informazioni e contatti:

Eliana Negroni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 39 335 8083039

 

Venerdì, 31 Gennaio 2020 11:28

WHEN THE RAIN FALLS AGAIN

Mostra in corso con opere di Bruno Pedrosa e della socia AGC Clara Del Papa alla Galleria d'arte Thereza Pedrosa | Beautiful People Live Art.

Numerosi paesi del Sud America, dell'Africa e dell'Asia sono caratterizzati da due sole stagioni, la stagione delle pioggie e la stagione di siccità. Quando il lungo periodo di siccità che caratterizza questi paesi vicino alla linea dell'Equatore giunge al termine e la pioggia cade nuovamente, la terra si rigenera, e con essa la vita delle piante e degli animali e la speranza delle persone.
L'artista brasiliano Bruno Pedrosa e l'artista orafa venezuelana Clara Del Papa conoscono molto bene questo fenomeno, provenendo entrambi da famiglie di proprietari terrieri in zone caratterizzate da questo clima.
Per l'esposizione "When the Rain falls again", gli artisti si sono dunque confrontati con questa emozione di rinascita, di rigenerazione e di scoperta che conoscono e ricordano dalla loro infanzia. Bruno Pedrosa e Clara Del Papa hanno creato una mostra che è una celebrazione alla vita, un invito alla speranza per il futuro e al piacere della continua scoperta di nuovi mondi.

    

   

 

Domenica, 16 Febbraio 2020 19:39

ASSEMBLEA SOCI rinviata a data da destinarsi

Cari Soci,

"Seguendo le indicazioni date dalle autorità sanitarie italiane si ritiene, in via prudenziale, di disporre il rinvio a data da destinarsi, dell' Assemblea Soci prevista per il 23 Febbraio a Milano."